Ripartire con l’animazione nei Family Hotel: 4 chiacchiere con 2 esperti

Animare e agire: partecipazione attiva, movimento, rinascita interiore.
Parlare di animazione in hotel in questo periodo (quasi) post-Covid, assume accezioni alle quali forse prima mai avremmo pensato, e che hanno portato la complessa riorganizzazione di questo servizio in cima ai pensieri di molti albergatori family.

Del resto, i risultati del nostro sondaggio sulla Vacanza 2020 ci raccontano di famiglie che in vacanza vogliono sicurezza e regole certe. Ma anche aree gioco per i loro figli, attività prevalentemente all’aria aperta, sorvegliate e in piccoli gruppi.

Difficile accontentarli?
Lo abbiamo chiesto a due espertissimi dell’animazione, Paolo Di Noia di Fashion Club Animazione e Antonio Durso di Obiettivo Tropici, aziende leader nel settore dell’animazione turistica.
Entrambi, assolutamente convinti che tutto si può –si deve!- fare, se si vuole essere fin da ora pronti e reattivi per il futuro che verrà.

obiettivo tropiciCome è ripartita l’attività di animazione dopo il lockdown?

Paolo, Fashion Club Animazione:
Ora che diverse strutture hanno riaperto, devo dire che il clima è molto sereno. C’è un rispetto delle regole del tutto naturale e noi animatori indossiamo sempre la mascherina: questo tranquillizza molto i genitori.
L’animazione è organizzata in piccoli gruppi di 5 fino a un massimo di 10 bambini ogni operatore, in base alle attività da svolgere e alla fascia d’età.
Abbiamo anticipato nelle strutture l’organizzazione degli spazi, ad esempio mettendo adesivi a terra per favorire in modo naturale e giocoso il distanziamento fisico per la baby dance. Tutto diventa un gioco e questo contribuisce a creare un clima positivo.

Antonio, Obiettivo Tropici:
All’inizio c’è stata qualche difficoltà, poi tutto si è molto rilassato. C’è una gran voglia di vacanza e spensieratezza, dopo il 3 giugno c’è stato un vero e proprio boom di richieste.
Molto apprezzati i laboratori sull’eco-sostenibilità e i giochi di un tempo come l’elastico o la campana. Sono attività che garantiscono un distanziamento naturale, convivialità e una bella interazione fra genitori e figli.
Nei più piccoli è molto evidente la necessità di interagire, mentre i genitori vogliono ritagliarsi anche i propri spazi in vacanza: per questo l’animazione è fondamentale. Novità di questa stagione è che i nostri animatori ricoprono in hotel anche i ruoli di hostess e steward, preposti a regolare i flussi di accesso a servizi come il check in o il ristorante. Una collaborazione molto utile per le strutture.

animatore family hotel

Animazione sì o no: cosa suggerisci a un albergatore ancora indeciso sul da farsi?

Paolo, Fashion Club Animazione:
In questo 2020 l’animazione è quel qualcosa in più che contribuisce alla prenotazione. Chi ha deciso di non aprire o di togliere il servizio secondo me fa un errore. Capisco anche il punto di vista di chi deve pagare senza avere garanzia di prenotazioni, ma devo dire che gli hotel in cui lavoriamo stanno ricevendo tante richieste in last minute e i clienti sono più propensi a confermare se l’animazione è garantita.
La cosa importante è che l’ospite arrivi in hotel già informato. E qui entra in gioco l’albergatore: anticipare già in fase di prenotazione le regole da rispettare e le modalità di svolgimento dell’animazione, fa sì che il cliente sia già consapevole e sereno. Gli hotel aperti quest’anno avranno un vantaggio: sarà un “banco di prova” anche per il futuro. Nessuno può prevedere che nei prossimi anni non esistano più esigenze di distanziamento.

Antonio, Obiettivo Tropici:
Molti albergatori ancora non sono pronti. L’animazione non è qualcosa che si improvvisa e mai come quest’anno è importante per le famiglie e stimola prenotazioni.
Il nostro Miniclub è organizzato in modo molto dinamico, con tante attività alle quali partecipare su prenotazione. Per questo abbiamo messo a punto anche un’app dedicata, che si sta rivelando utilissima per gestire l’animazione in modo controllato e senza assembramenti. Per dare un ulteriore supporto, abbiamo esteso l’uso dell’app anche alla fruizione su prenotazione di altri servizi dell’hotel, come ad esempio la piscina. In più, ci consente di avere un riscontro immediato sulla soddisfazione del cliente.  È tutto molto ordinato e organizzato, l’importante è trovare la soluzione che meglio si adatta alle dimensioni della struttura.

L’animazione in un giorno di pioggia: cosa fare se l’hotel ha pochi spazi interni?

Paolo, Fashion Club Animazione:
Lasciare che gli animatori possano allestire tutti quegli spazi interni, dalla hall alla sala ristorante, che fino a oggi non erano normalmente utilizzati per le attività ricreative. Le soluzioni ci sono, l’importante è che gli albergatori le accettino e siano consapevoli che costituiscono un valore aggiunto e non un problema.

Antonio, Obiettivo Tropici:
Avere la massima collaborazione da parte dell’hotel e rimodulare gli spazi a disposizione, inclusa la sala ristorante. Come agenzia abbiamo studiato anche alcune soluzioni alternative, chiedendo ai Comuni di poter utilizzare le strutture pubbliche come i palazzetti dello sport per attività di gruppo, come la baby dance.

Il 2020 avrà un gioco “must”, quello che per i bambini diventerà qualcosa di imprescindibile?

Paolo, Fashion Club Animazione:
Già la misurazione della temperatura, che facciamo ai bambini tutti i giorni, sta diventando un momento ludico. Stessa cosa per il lavaggio delle mani e il rispetto delle distanze. Insomma, le regole da rispettare diventeranno il gioco!

Antonio, Obiettivo Tropici:
Noi facciamo sanificazione e pulizie a vista, cosa che i genitori apprezzano molto e coinvolgiamo anche i bambini nello “spingere il pulsante” del sanificatore, un’interazione che li diverte tantissimo. “Distruggi il virus” forse diventerà il gioco dell’estate!
animatrici Hotel san domenico


Paolo Di Noia Fashion ClubPAOLO DI NOIA è titolare dell’agenzia Fashion Club Animazione, partita nel 2013 dalle vallate trentine di Fiera di Primiero alla conquista dei bambini in vacanza negli hotel e villaggi turistici di tutta Italia. L’agenzia è partner ufficiale del consorzio Italy Family Hotels e collabora con oltre 33 complessi turistici sia al mare sia in montagna, alcuni dei quali partner dell’agenzia da ormai un decennio. Avvalendosi di oltre 250 animatori, Fashion Club offre una vera e propria consulenza a 360 gradi, realizzando insieme alla strutture ricettive un format personalizzato e diversificato, con servizi d’intrattenimento di qualità e su misura. Fiore all’occhiello dell’agenzia l’animazione serale, con spettacoli di altissimo livello.
Info e contatti
331 2571505 – email: info@fashionclubanimazione.it

 

ANTONIO DURSO è socio e direttore commerciale di Obiettivo Tropici, agenzia di animazione che dal 1994 porta divertimento e sorrisi negli hotel e villaggi vacanza di tutto il mondo. Esperienza ormai trentennale, gentilezza, libertà e responsabilità in ottica multiculturale sono i valori fondanti di un gruppo di lavoro affiatato, che realizza con professionalità un’ampia rosa di attività ricreative per singole strutture e consorzi. Fiore all’occhiello di Obiettivo Tropici è l’animazione dedicata ai più piccoli con il mitico Tuka Tuka club, ovvero Young, Mini e Baby Club dove il divertimento è su misura per ogni fascia d’età, mettendo al centro esigenze e sensibilità di bambini e ragazzi.
Info e contatti
080 5233374 / 0280887465 – email: info@obiettivotropici.it


  • Si ringraziano Fashion Club Animazione e Obiettivo Tropici per le immagini gentilmente concesse

 

Altro di Elisabetta Santandrea

Facebook Ads: come ti catturo online la mamma Millennial!

Come trasformare una mamma Millennial in cliente? È ora di passare all’azione!...
Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *